“La ricreazione a distanza. Una manica di studenti alle prese con quei pezzi di insegnanti” di Michele Canalini: un interessante punto di vista sulla scuola italiana.

Casa Editrice: Kimerik Edizioni

Genere: Narrativa contemporanea

Pagine: 286

Prezzo: 16,00 €

“La ricreazione a distanza. Una manica di studenti alle prese con quei pezzi di insegnanti” è la nuova opera di Michele Canalini (Pesaro, 1974), già autore del libro “L’insegnante di terracotta. La Buona Scuola… e poi?” (Mimesis Edizioni, 2018). Come ha affermato lo scrittore, l’opera nasce come approfondimento su ciò che svolge in classe ogni giorno, essendo lui stesso un insegnante; in tal merito, quest’ultimo libro è un prosieguo ideale del precedente testo, perché offre ancora una volta un’analisi sia oggettiva che personale sul sistema scolastico e sul ruolo dei docenti. L’autore mescola il genere del romanzo con la trattazione storiografica, raccontando la vicenda di un insegnante di liceo alle prese con le difficoltà del suo ruolo, e intrecciandola con la narrazione divulgativa della storia della scuola italiana dal 1859 ai giorni nostri. Dalla prefazione all’opera: «Il percorso delineato dall’autore si sviluppa essenzialmente lungo due strade. Una è di tipo narrativo, e vede protagonista un insegnante frustrato, un po’ cinico, il cui atteggiamento però appare al lettore quasi legittimato da una serie di problematiche che affliggono la scuola (precariato, bullismo, per non parlare della pandemia e di tutte le difficoltà che ha comportato). Non mancano elementi psicanalitici e l’autore non ci risparmia i pensieri del protagonista, talvolta una vera e propria valanga di parole, totalmente senza filtri. La seconda strada è quella improntata sulla saggistica: come è cambiata la scuola, quali sono le leggi che l’hanno caratterizzata, i passi avanti (e quelli indietro) compiuti. Spesso le due strade si intrecciano, non perdendo il ritmo narrativo così ben cadenzato». Lo scopo di Michele Canalini non è solo quello di farci conoscere degli aspetti dell’istituzione scolastica che probabilmente ignoriamo ma anche di farci immergere nella vita della scuola osservandola attraverso gli occhi di chi la sperimenta ogni giorno, nei suoi lati positivi e anche in quelli negativi. Non può mancare un accenno alla pandemia e una riflessione su come il virus del Covid19 abbia esasperato delle problematiche già esistenti, e creato disagi non solo agli insegnanti ma anche agli alunni e di conseguenza ai loro genitori. Nonostante tutti i problemi, però, il libro veicola un messaggio edificante: come si può apprendere nella parte di saggistica, la scuola rinasce sempre, esattamente come una fenice, e gli stessi insegnanti riescono a navigare nel mare burrascoso dell’istruzione scolastica senza mai affondare, forti del loro importante ruolo e della vitale missione che hanno scelto di compiere.

Contatti

https://www.instagram.com/michelecanalini/
https://www.kimerik.it/

Link di vendita online

https://www.kimerik.it/libro/4359/la-ricreazione-a-distanza-michele-canalini/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com