Teatro Comunale di Ferrara

Stagione di Opera e Balletto 2022/23

Sono quindici i titoli della nuova Stagione di Opera e Balletto del Teatro Comunale di Ferrara, che da novembre a luglio animeranno Ferrara. Cinque saranno gli spettacoli di danza: l’energetico Parsons Dance con le coreografie di David Parsons il 9 dicembre, Il lago dei cigni di Čajkovskij in programma il 7 e 8 gennaio, grande classico messo in scena dal Russian Classical Ballet, il magico Don Chisciotte, il 3 e 4 marzo, con il ritorno – a distanza di un anno da Il teatro per l’Ucraina – dell’ArrondiArt Ukrainian Classical Ballet, il Mago di Oz (29 marzo) e il 20 aprile con Les Ballets Trockadero de Monte Carlo.

Dieci saranno i titoli che compongono la stagione dell’Opera: il 18 novembre con Una goccia di Dino Buzzati, omaggio a 50 anni dalla scomparsa del grande scrittore, il 30 e 31 dicembre con l’operetta Il Pipistrello di Johann Strauss, il 20 e 22 gennaio con Manon Lescaut di Giacomo Puccini,  il 17 e 19 marzo con Catone in Utica di Antonio Vivaldi (nuova produzione del Teatro di Ferrara, dopo Farnace) con l’Orchestra Barocca dello Spirito Santo diretta da Federico Maria Sardelli e la regia di Marco Bellussi, Rigoletto di Giuseppe Verdi il 14 e 16 aprile con l’Orchestra Filarmonica Italiana diretta da Francesco Ivan Ciampa, per la regia di Leo Nucci. Il 23 aprile l’appuntamento è con Sacro Vivaldi, un viaggio nell’arte con Vittorio Sgarbi, insieme all’Orchestra Barocca Città di Ferrara, Konzertmeister Antonio Aiello. Il 19 e 20 maggio va in scena Il Campanello di Donizetti, con l’Orchestra Conservatorio Frescobaldi di Ferrara diretta da Marco Titotto, regia di Giovanni Dispenza, mente l’1 e 3 giugno l’appuntamento è con Lazarus, il musical di David Bowie che vedrà in scena Manuel Agnelli, per la regia di Valter Malosti. Dopo Don Giovanni, continuano le produzioni del Teatro legate al repertorio mozartiano. Il 30 giugno e 2 luglio arrivano Le nozze di Figaro di Mozart, con il cast vocale scelto da Leone Magiera, per la regia di Adrian Schvarzstein. La musica è affidata all’Orchestra Città di Ferrara, diretta da Massimo Raccanelli. Il 1° luglio il Teatro si sposta in Certosa con il Requiem di Mozart. Sul palco l’Orchestra Città di Ferrara, diretta da Massimo Raccanelli.

Abbonamenti in vendita dall’11 ottobre, biglietti del balletto in vendita dall’8 novembre, biglietti dell’opera dal 15 novembre. Informazioni e vendite sul sito www.teatrocomunaleferrara.it, su www.vivaticket.com e in biglietteria.

In programma sono anche Prima della Prima, Prima della Prima in TV. Generazione Z all’Opera, Storie d’Opera, la lirica raccontata nei libri e altri momenti dedicati all’approfondimento degli spettacoli in cartellone.

____________________________________________

Link per rivedere la presentazione di questa mattina:

Sono intervenuti:

– Marco Gulinelli, assessore alla Cultura del Comune di Ferrara

– Marcello Corvino, direttore artistico Fondazione Teatro Comunale di Ferrara

– Leone Magiera, presidente onorario

– Carlo Bergamasco, vice presidente 

– saluti del direttore generale Moni Ovadia

In collegamento:

– il regista di Rigoletto, Leo Nucci

Interventi video:

– Maestro Federico Maria Sardelli (per Catone in Utica)

– Parsons Dance

– Ukrainian Classical Ballet (l’etoile Olga Golytsia, ora a Kiev)

– Les Ballets de Trockadero de Monte Carlo

Ufficio stampa /// Fondazione Teatro Comunale di Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.