FONDAZIONE CINEMA PER ROMA

MAXXI MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO

 Al via giovedì 16 giugno la decima edizione di Cinema al MAXXI

 La sezione Extra Explore propone una selezione del miglior cinema italiano: le opere saranno presentate al pubblico da autori e attori come Michelangelo Frammartino, Michela Cescon, Cosimo Gomez, Swamy Rotolo e Yuri Ancarani

 Torna per il terzo anno consecutivo il Video Essay Film Festival, evento unico in Italia sulle nuove forme di critica cinematografica

 Fra novembre e dicembre, Extra Doc Festival premierà i migliori documentari della stagione

Al via domani giovedì 16 giugno la decima edizione di Cinema al MAXXI, la manifestazione che porta la settima arte in uno dei più importanti luoghi dedicati alle espressioni del contemporaneo. Cinema al MAXXI è realizzata dalla Fondazione Cinema per Roma ed è prodotta con il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo. La manifestazione si svolgerà in collaborazione con Dipartimento di Storia, Antropologia, Religioni, Arte, Spettacolo della Sapienza Università di Roma, NABA, Nuova Accademia di Belle Arti e SNNCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

Il programma di Cinema al MAXXI, a cura di Mario Sesti, si muoverà, anche per questa decima edizione, fra ricerca e sperimentazione, emozione e innovazione. La prima parte della rassegna ospiterà, presso la Piazza del Museo e all’interno della manifestazione Estate al MAXXI, i film di Extra Explore, una selezione del cinema italiano più sorprendente e innovativo, con gli autori emergenti più originali che si sono messi in luce a Cannes, Venezia, Taormina. Completa il programma una serata esclusiva di premiazione del Video Essay Film Festival, dedicato alle nuove forme di critica cinematografica. Fra novembre e dicembre, presso l’Auditorium del MAXXI, si terrà invece Extra Doc Festival, il concorso rivolto alle migliori espressioni del documentario in Italia, giunto alla quinta edizione.  

“Difficile trovare a Roma, nelle stagioni recenti, un programma di cinema come quello che Fondazione Cinema per Roma e MAXXI realizzano da dieci anni: gli autori italiani emergenti più emozionanti, le forme più innovative, come l’esperienza unica del Video Essay Film Festival, il documentario italiano che ha trovato nel MAXXI il primo museo d’arte contemporanea che abbia allestito per esso uno spazio di studio, ricerca e passione” ha detto il curatore Mario Sesti. “Mentre sale e piattaforme continuano a ritenere il cinema una forma quasi fossile visto che ripropongono all’infinito le stesse storie e lo stesso linguaggio, Cinema al MAXXI, da quasi un decennio, mette in scena la vita che l’evoluzione del grande schermo continua a possedere, con orizzonti e aree di crescita imprevedibili. E quest’anno, con Extra Explore, la manifestazione aggiunge un tassello decisivo all’intero orizzonte del programma con film di impressionante incandescenza linguistica, narrativa e tematica cui Fondazione Cinema per Roma e MAXXI offrono una nuova opportunità di incontro con il pubblico”.

EXTRA EXPLORE

16 giugno – 28 luglio 2022, Piazza del MAXXI

È una selezione del miglior cinema italiano, quello che batte aree inesplorate e lavora sull’invenzione di nuove possibilità della forma del cinema. La sezione propone al pubblico sei opere selezionate fra i più importanti festival italiani e mondiali, da Cannes a Venezia e Taormina. I film saranno giudicati da una giuria di appassionati di cinema under 30, guidati dall’attore Giulio Scarpati con due critiche cinematografiche di grande esperienza come Patrizia Pistagnesi e Roberta Ronconi, rappresentanti del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI). Ciascuna proiezione sarà accompagnata dagli autori e preceduta dai corti d’esordio delle studentesse e alumnae di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti.

Si comincia giovedì 16 giugno alle ore 21 con Occhi blu, esordio alla regia dell’attrice Michela Cescon che incontrerà il pubblico di Cinema al MAXXI prima della proiezione. Presentato a Taormina nel 2021, suddiviso in sei capitoli, Occhi blu ha la scansione di un thriller ed è un omaggio appassionato al genere francese del polar, sintesi di policer e noir. Il film sarà preceduto dal cortometraggio Pillow, progetto di tesi di Isabel Mazzolini, alumna NABA.

La rassegna proseguirà giovedì 30 giugno (ore 21) con Il buco di Michelangelo Frammartino, Premio Speciale della Giuria alla Mostra di Venezia. Il regista, che parteciperà alla proiezione, continua a esplorare un cinema altro, fatto di composizioni mirabili delle immagini, paesaggi visionari del sublime, humour impalpabile e pensiero presocratico. Il film sarà preceduto dal cortometraggio La torre d’avorio, progetto di tesi di Silvia Lamacchia, alumna NABA.

Giovedì 7 luglio (ore 21) sarà la volta di Io e Spotty di Cosimo Gomez. Dopo l’esordio con Brutti e cattivi alla Mostra del Cinema di Venezia, il regista, che parteciperà alla proiezione del film, porta sul grande schermo un’opera paradossale, tenera e inquietante, prodotta dai Manetti Bros. Il film sarà preceduto dal cortometraggio Palummella, progetto di tesi di Chiara Musso, alumna NABA.

Giovedì 14 luglio (ore 21) sarà proiettato A Chiara di Jonas Carpignano che con uno sguardo scabro, vivo e fraterno sul nuovo Sud del Paese, scava nel tabù della famiglia e nell’incandescenza dei suoi legami con chirurgica dolcezza. Il film sarà presentato dalla sua interprete principale, Swamy Rotolo, che si è aggiudicata, per la sua interpretazione, il David di Donatello alla migliore attrice protagonista. Prima della proiezione, il pubblico potrà assistere al corto Teletocco di Aurora Fumero, studentessa NABA.

Il 21 luglio (ore 21), sarà proiettato Piccolo corpo, selezionato alla Semaine de la Critique di Cannes e vincitore del David di Donatello come miglior opera prima. Per il suo emozionante debutto, Laura Samani dà vita a un film dallo stile semplice e intenso, un percorso alla scoperta di sé e del mistero del mondo, un’avventura del tempo e del cuore. Il film sarà preceduto dal corto Col tempo, progetto di tesi di Sara Dresti, alumna NABA.

L’ultimo appuntamento di Extra Explore si terrà giovedì 28 luglio con la proiezione di Atlantide di Yuri Ancarani. Il film, uno dei più originali degli ultimi anni, riesce a fondere vocazione documentaria integralista e talento visuale mostrando con furia visionaria una Venezia mai vista al cinema. La proiezione sarà preceduta dal corto Pietra di Giulia Minella, studentessa NABA, mentre alla fine si terrà la premiazione del film vincitore di Extra Explore.

VIDEO ESSAY FILM FESTIVAL

Martedì 5 luglio ore 21, Piazza del MAXXI

Giunge alla terza edizione il Video Essay Film Festival (VEFF), realizzato in collaborazione con il professor Andrea Minuz e il Dipartimento di Storia, Antropologia, Religioni, Arte, Spettacolo della Sapienza Università di Roma. Dopo aver promosso in tutta Italia le opere vincitrici nel 2021, da Vicenza a Castrovillari, da Palermo a Grosseto, il VEFF premierà anche quest’anno i migliori video essay, come nuove forme di critica e riflessione sul cinema attraverso immagini, testo, montaggio e suoni. Anche nel 2022, il VEFF si articolerà in due sezioni: VEFF Concorso, a tema libero, e VEFF Classic, dedicata al cinema di Pier Paolo Pasolini di cui ricorre il centenario della nascita. Tutti i video essay selezionati saranno proiettati in una serata-evento con pubblico, autori e giurati che si terrà martedì 5 luglio alle ore 21 presso la Piazza del MAXXI. Una giuria presieduta dal regista e sceneggiatore Enrico Vanzina e composta da Irene de Vico Fallani (MAXXI), Veronica Flora (Medfilm Festival), Alessandra Fontemaggi (Fondazione Cinema per Roma) e Massimo Sebastiani (capo redattore centrale ANSA) assegnerà, per entrambe le sezioni, tre premi: Miglior Video Essay, Premio per la forma video, Premio per il contenuto essay.

EXTRA DOC FESTIVAL

Il concorso dedicato alle migliori espressioni del documentario italiano giunge alla quinta edizione che si terrà fra novembre e dicembre del 2022 presso l’Auditorium del MAXXI. Dieci documentari editi e inediti andranno a comporre il programma: ogni domenica si terranno due proiezioni, un evento speciale di chiusura sarà dedicato alla premiazione.

COME PARTECIPARE

I biglietti (al costo di 5 euro) si possono acquistare presso la biglietteria del MAXXI o su www.maxxi.archeoares.it. In caso di maltempo le proiezioni si terranno nell’Auditorium del MAXXI. Il programma potrebbe subire variazioni. La premiazione del Video Essay Film Festival sarà a ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.

CINEMA AL MAXXI

IL PROGRAMMA DAL 16 GIUGNO AL 28 LUGLIO

Si ringrazia: Adler Entertainment, I Wonder Pictures, Lucky Red, Nefertiti Film, Palomar

Giovedì 16 giugno

ore 21, Piazza del MAXXI | Extra Explore

OCCHI BLU

di Michela Cescon, Italia, 2021, 86’

Cast: Valeria Golino, Ivano De Matteo, Matteo Olivetti, Ludovica Skofic

Sarà presente la regista

Dopo 33 rapine in tre mesi di cui sono protagonisti un pilota e la sua moto, un commissario chiede aiuto a un esperto d’oltralpe, detto il Francese, segnato dalla morte della figlia di 13 anni (travolta da un motociclista): la scoperta del centauro rapinatore è senza precedenti. L’esordio alla regia dell’attrice Michela Cescon, ha come protagonisti i magnifici occhi blu di Valeria Golino. Presentato a Taormina nel 2021, suddiviso in sei capitoli, ha la scansione di un thriller ed è un omaggio appassionato della regista al genere francese del polar, sintesi di policer e noir (con citazioni esplicite al grande Melville). Ma al posto di Parigi, c’è una Roma metropolitana da graphic novel d’autore, tutta ombre, riflessi su acqua e vetri, vertiginose fughe architettoniche, finalmente lontana dalla cartolina della città eterna.

Il film sarà preceduto da Pillow (8’) di Isabel Mazzolini

Giovedì 30 giugno ore 21

ore 21, Piazza del MAXXI | Extra Explore

IL BUCO

di Michelangelo Frammartino, Italia, Francia, Germania, 2021, 93’

Cast: Paolo Cossi, Jacopo Elia, Denise Trombin, Nicola Lanza

Sarà presente il regista

Nel 1961, una spedizione di speleologi parte dal Piemonte per esplorare l’Abisso di Bifurto, in Calabria, da poco scoperto. L’approssimarsi della morte di un vecchio pastore, il raggiungimento del fondo dell’abisso a 583 metri, la presenza quieta e possente di una natura millenaria sullo sfondo di una società più vicina al mondo antico della pastorizia che alla civiltà industriale, sono scrutati con l’occhio dell’infinità del tempo dove qualsiasi dramma è solo un accidente e qualsiasi buio attende senza scomporsi il nostro passaggio. Michelangelo Frammartino, regista del Nord innamorato dell’aspro appenino calabro, dopo il bellissimo Le quattro volte, a Cannes, senza dialoghi o spiegazioni, con la potenza dell’allegoria (al nord il grattacielo della Pirelli, al sud le grotte immense del Parco del Pollino), continua ad esplorare un cinema altro, da quello italiano, fatto di composizioni mirabili delle immagini, paesaggi visionari del sublime, humour impalpabile e pensiero presocratico: tutto si trasforma prima o poi in qualcos’altro. Anche, e soprattutto, noi. Premio Speciale della Giuria a Venezia.

Il film sarà preceduto da La torre d’avorio (5’) di Silvia Lamacchia

Martedì 5 luglio

ore 21, Piazza del MAXXI

PREMIAZIONE VIDEO ESSAY FILM FESTIVAL

Giovedì 7 luglio

ore 21, Piazza del MAXXI | Extra Explore

IO E SPOTTY  

di Cosimo Gomez, Italia, 2022, 90’

Cast: Filippo Scotti, Michela De Rossi

Sarà presente il regista

Per quale ragione il giovane Matteo, timido, introverso, erudito di computer graphic, riesce ad essere sé stesso solo quando indossa un costume da cane? E’ anche la inevitabile domanda che si pone una coetanea che lui assume come dog sitter. In un mondo dove le relazioni tra le persone sono state desertificate e fossilizzate dalla tecnologia e da una società fatta di microcosmi individuali senza più forme comuni di esperienza e di vita capaci di dare senso al quotidiano, la maschera animale è proprio quella apparenza in grado di ridare autenticità ai contatti umani e accessibilità ai sentimenti. Cosimo Gomez, che aveva esordito con Brutti e cattivi, alla Mostra del Cinema di Venezia, propone un apologo paradossale, tenero e inquietante, prodotto dai Manetti Bros, che non sarebbe dispiaciuto a Marco Ferreri (o a Buñuel).

Il film sarà preceduto da Palummella (15’) di Chiara Musso

Giovedì 14 luglio

ore 21, Piazza del MAXXI | Extra Explore

A CHIARA

di Jonas Carpignano, Italia, Francia, 2021, 98’
Cast: Swamy Rotolo, Claudio Rotolo, Giuseppina Palumbo, Giorgia Rotolo, Grecia Rotolo

Sarà presente l’attrice Swamy Rotolo

La vita e il mondo di Chiara, 15 anni, di Vibo Valentia, vanno in mille pezzi quando scopre che il padre, al quale è legata da una relazione gioiosa e incondizionata, deve darsi alla clandestinità perché coinvolto nella malavita organizzata che contro di lui ha tentato un agguato. Il mondo, che irrompe brutalmente e senza grazia nella sua vita divisa tra la spensieratezza dell’adolescenza e il tepore della famiglia, conoscerà il suo carattere. Jonas Carpignano, forse il giovane autore di lingua italiana più dotato e interessante delle ultime stagioni, responsabile di uno sguardo scabro, vivo e fraterno sul nuovo sud del paese, scava nel tabù della famiglia, e nell’incandescenza dei suoi legami, con chirurgica dolcezza e un cinema fisico, integrale, palpitante che ha guadagnato, con Swamy Rotolo, il David di Donatello come migliore attrice protagonista.

Il film sarà preceduto da Teletocco (11’) di Aurora Fumero

Giovedì 21 luglio

ore 21, Piazza del MAXXI | Extra Explore

PICCOLO CORPO

di Laura Samani, Italia 2021, 89’ 

Cast: Ondina Quadri, Celeste Cescutti

Sarà presente la produttrice Nadia Trevisan

A inizio Novecento, Agata è una madre che perde sua figlia alla nascita. Dopo aver sentito parlare di un santuario in cui si dice che i bambini vengano riportati miracolosamente in vita per il tempo di un respiro, per essere battezzati e liberati dal peccato originale, la donna decide di intraprendere un viaggio col piccolo corpo della figlia nascosto in una scatola. Per il suo emozionante debutto, la triestina Laura Samani dà vita ad una realtà lontana in cui è iscritta una ribellione femminile, tenace e orgogliosa, che parla senza equivoci anche di noi. Un film dallo stile semplice e intenso, un percorso alla scoperta di sé e del mistero del mondo, un’avventura del tempo e del cuore, selezionato nel 2021 alla Semaine de la Critique di Cannes e vincitore del David di Donatello come miglior opera prima.

Il film sarà preceduto da Col tempo (8’) di Sara Dresti

Giovedì 28 luglio

ore 21, Piazza del MAXXI | Extra Explore

ATLANTIDE

di Yuri Ancarani, Italia 2021, 104’

Con Daniele Barison, Maila Dabalà, Bianka Berenyi, Jacopo Torcellan

Sarà presente il regista

Daniele ha 24 anni, vive in una isoletta della laguna veneta, Sant’Erasmo, ed ha un barchino minuto e guizzante con il quale traffica stupefacenti e semina la polizia. Emarginato dai suoi coetanei, educato ad una vita di relazioni occasionali e instabili, subirà i danni di una iniziazione maschile violenta. Nato dopo 4 anni di frequentazione dal vivo del suo protagonista, il film, diretto da un noto videoartista, riesce a fondere una vocazione documentaria integralista (i paesaggi della laguna di Venezia, abitati dal vero protagonista, non sono mai stati filmati con un occhio così attento alla ricchezza della sua natura) e un talento visuale che, soprattutto nel finale, esplode in una incursione allucinogena costruita  con la videocomposizione a simmetrie caleidoscopiche di flutti, facciate, ponti, architetture e notti della città lagunare. Una Venezia mai vista al cinema chiude con furia visionaria uno dei film italiani più originali da anni a questa parte.

Il film sarà preceduto da Pietra (2’) di Giulia Minella

A seguire

PREMIAZIONE EXTRA EXPLORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com