CARLO LIZZANI: LA STORIA E LE STORIE

Gli anni della violenza

Dal 24 ottobre continua lo speciale omaggio al regista romano, a cento anni dalla sua nascita. In programma fino al 28 novembre una rassegna di suoi film, due documentari a lui dedicato e una tavola rotonda

Il 24 ottobre prende il via alla Casa del Cinema la seconda parte del progetto speciale del CSC – Cineteca Nazionale realizzato in collaborazione con Aamod (Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico) e Casa del Cinema con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MIC. In occasione del centenario del di Carlo Lizzani, eccezionale testimone e storyteller dell’Italia del Novecento, viene raccontata la storia collettiva del “Secolo breve” attraverso lo sguardo di un cineasta con la vocazione dello storico. La seconda giornata di studio dedicata alle trasformazioni del paese nello sguardo del cineasta si focalizza in particolare sui decenni che vanno dalla fine della guerra agli anni di piombo, quando nel tessuto sociale dell’Italia che cambia si radica il seme della violenza: prima ribellismo, poi malessere, utopia rivoluzionaria, infine doppio estremismo. Un percorso che si accompagna al mutamento da civiltà rurale a scena metropolitana.

La tavola rotonda Carlo Lizzani: la storia e le storie: gli anni della violenza, il cui inizio è fissato per le ore 9.30 del 24 ottobre, darà conto delle molte sfaccettature dell’autore (osservatore critico, storico del cinema, organizzatore culturale) attraverso gli interventi degli studiosi, storici e cattedratici Laura Delli Colli (SNGCI), Pasquale Menditto (College Asac-Biennale di Venezia), Matteo Santandrea (Università degli Studi Roma Tre), Ermanno Taviani (Università di Catania), Christian Uva (Università degli studi Roma Tre), Maurizio Zinni (Sapienza Università di Roma). La moderazione è affidata allo storico del cinema Giovanni Spagnoletti. Anche in questa occasione, l’evento sarà accompagnato da una doppia serie di proiezioni: la prima in programma lo stesso lunedì 24, al termine del convegno, e la seconda, ogni lunedì, dal 7 al 28 novembre.

Inoltre, anche in questo secondo ciclo, continuerà la collaborazione con il Liceo Ennio Quirino Visconti di Roma che sarà protagonista di un’attività formativa nel segno dell’ex allievo Carlo Lizzani.

Il filo rosso che attraversa tutta l’opera di Carlo Lizzani, si sa, si condensa nell’aspirazione a rileggere la storia italiana del ‘Secolo breve’ attraverso la lente del regista. A questo – dice Giorgio Gosetti, direttore della Casa del Cinema – tende anche l’omaggio che, con il sostegno del Ministero per la cultura, realizziamo in più tappe tra aprile e dicembre.  Cuore dell’attività che comincia il 24 ottobre è l’Italia violenta che nasce dalla fine della guerra e dalle trasformazioni del Paese. Coltivare la memoria, anche oltre la frontiera della cinefilia, è una delle missioni di Casa del Cinema. Sono specialmente orgoglioso che questo accada, grazie al CSC-Cineteca Nazionale e all’Aamod nel centenario di un grande intellettuale come il mio maestro, Carlo Lizzani”.

Carlo Lizzani: La Storia e le Storie è un progetto speciale di CSC – Cineteca Nazionale, promosso dalla DG Cinema del MIC in collaborazione con Aamod Casa del Cinema. A cura di Alberto AnileFrancesca Del SetteGiorgio GosettiGiovanni Spagnoletti. Si ringrazia Minerva Pictures.

LUNEDÌ 24 OTTOBRE 2022 | SALA CINECITTÀ Ore 9:30 | Tavola rotonda Carlo Lizzani: la storia e le storie: gli anni della violenza SALUTI ISTITUZIONALI:CSC – Cineteca NazionaleAamod (Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico)Casa del Cinema INTERVENTI:Laura Delli Colli (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani)Uno sguardo discreto nel cuore delle donne Pasquale Menditto (College Asac-Biennale di Venezia)La Mostra di Carlo Lizzani. Metamorfosi, impegno e storia Matteo Santandrea (Università degli Studi Roma 3)Instant Milano. Carlo Lizzani e il crime film Ermanno Taviani (Università di Catania)Lizzani il fascismo e il neofascismo Christian Uva (Università degli Studi Roma 3)Gli anni di piombo di Carlo Lizzani Maurizio Zinni (Sapienza Università di Roma)La rottura tra Carlo Lizzani e la critica di sinistra nei film storici dei primi anni Sessanta Coordina: Giovanni Spagnoletti (Storico del cinema) Proiezioni a seguire: Ore 16:00 | Il neorealismo. Non eravamo solo ladri di bicicletteGianni Bozzacchi, documentario, 72’Presentato dal regista Ore 17:30 | Il gobbo, Carlo Lizzani, 1960, 103’Presentato da Giovanni Spagnoletti Ore 20:00 | Requiescant, Carlo Lizzani, 1967, 108’Presentato da Daria Pomponio  PROIEZIONI 7 – 28 NOVEMBRE  2022 LUNEDÌ 7 NOVEMBRE 2022Sala CinecittàOre 16:00 | Viaggio in corso di Francesca Del Sette, 2007, 84′Presentato da Francesca Del SetteOre 18:00 | Svegliati e uccidi di Carlo Lizzani, 1966, 123’Presentato da Giorgio Gosetti LUNEDÌ 14 NOVEMBRE 2022Sala KodakOre 18:00 | Storie di vita e malavita di Carlo Lizzani, 1975, 123’Presentato da Domenico Monetti LUNEDÌ 21 NOVEMBRE 2022Sala Kodakore 18:00 | Kleinhoff Hotel di Carlo Lizzani, 1977, 105’Presentato da Marcello Lizzani e Vincenzo Vita LUNEDÌ 28 NOVEMBRE 2022Sala Kodakore 18:00 | Caro Gorbaciov di Carlo Lizzani, 1988, 85’Presentato da Francesco e Flaminia Lizzani
CASA DEL CINEMASpazio culturale di Roma CapitaleGestione Zètema Progetto CulturaDirezione Giorgio Gosettiin collaborazione con Rai; Rai Cinema 01 distribution; Cinecittà INDIRIZZO Largo Marcello Mastroianni, 1INFO tel. 060608 www.casadelcinema.it www.060608.itINGRESSO GRATUITO Ufficio Stampa Zètema Progetto CulturaLorenzo Vincenti 347 1025613 l.vincenti@zetema.it
ARCHIVIO AUDIOVISIVO DEL MOVIMENTO OPERAIO E DEMOCRATICOTelefono +39  06 57305447 – e-mail   eventi@aamod.itSito web:aamod.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.