IL 29 MAGGIO A ROMA LA 4.a EDIZIONE DEL FESTIVAL CANORO IN OMAGGIO A LUCIANO VIRGILI

Domenica 29 maggio 2022 ore 17

Presso la Sala Italia – Associazione dei Veneti e Roma – UNAR

Via Ulisse Aldrovandi 16 – Roma (quartiere Parioli)

La BUNKER RECORDS e il Comitato Scientifico Luciano Virgili presentano la 4.a edizione del Festival canoro in omaggio al cantante Luciano Virgili, nel centenario dalla nascita, che si terrà domenica 29 maggio dalle ore 17, presso la Sala Italia – UNAR – Associazione dei Veneti a Roma in Via Ulisse Aldrovandi 16.

L’evento sarà presentato dal Andrea Marini e Vanessa Piccinelli

Il Festival ha lo scopo di promuovere e premiare lo studio del canto e della musica, auspicarne un approfondimento scientifico e culturale e diffonderne la conoscenza attraverso la figura dell’artista Luciano Virgili, noto soprattutto intorno alla metà del 20^ secolo in Italia ed all’estero.

Durante il Festival i cantanti finalisti dovranno interpretare due delle tante canzoni del repertorio portate al successo da Luciano Virgili.

La Giuria Tecnica del Festival, composta da almeno due Membri del Comitato Scientifico Luciano Virgili, da un musicista e professionista di spettacoli dal vivo, da un Direttore d’Orchestra e dal Dirigente e Direttore artistico di una nota accademia musicale, sarà resa nota poco prima del Festival e voterà il migliore tra i 6 finalisti del Festival, scelti dal Comitato Scientifico Luciano Virgili: 

Angelini Claudia, Ansaldi Connie, Borghese Fabrizio, Calomino Simone, Ciola Daniele, Mautone Ciro.

Inoltre, oltre alla giuria tecnica, ci sarà una Giuria Popolare che decreterà il vincitore del Premio da parte del pubblico.

Il Premio della Giuria Tecnica consisterà per il Vincitore:

  • Iscrizione nell’Albo d’Oro del Festival Virgili
  • Partecipazione di diritto al Festival canoro Luciano Virgili che si terrà all’Ardenza (Livorno) il 23 luglio 2022
  • Una borsa di studio di Euro 1.000;
  • Una targa celebrativa 

Il Premio della Giuria Popolare:

  • Iscrizione nell’Albo d’Oro del Festival Virgili
  • Una targa celebrativa
  • Un omaggio offerto dall’Associazione Veneti a Roma

Il Festival è stato organizzato con il Patrocinio dell’UNAR – Unione Associazioni Regionali, del Centro Sociale Luciano Virgili all’Ardenza (LI), del Comune di Livorno; in collaborazione con il Blue Note di Milano, Sponsor: Italy Sotheby’s International Realty; Studio Cavattoni-Raimondi; Comunicazione e Media Partner: TOT comunicazione, Italian’s News, Italian’s News Radio, MaMa Communications.

Note su Luciano Virgili :

Luciano Virgili (Livorno25 gennaio 1922 – Prato18 marzo 1986). 

Biografia

Luciano Virgili nasce all’Ardenza, oggi quartiere del comune di Livorno, il 25 gennaio 1922.

Studia lirica anche perché sostenuto da alcuni amici e grazie ad una borsa di studio frequenta il conservatorio Cherubini di Firenze alla fine degli anni ‘30.

Anche il tenore livornese Galliano Masini, considerato come uno “zio”, gli dà consigli “tecnici” e lo introduce negli ambienti musicali di Livorno, in particolare negli anni a cavallo della seconda guerra mondiale.

Allo scoppio di quest’ultima il Virgili ha dovuto interrompere gli studi ma nel 1946 aveva già esordito al Gambrinus di Montecatini (Pistoia), locale importantissimo per il rilancio della canzone italiana.

Alla fine degli anni ’40 Virgili incide per l’etichetta Fonit: due brani di di “musica sacra” (l’”Ave Maria” di F. Schubert e l’”Elevazione al Padre” di M. Stragapede – D. Borghi).

Canta regolarmente al Gambrinus di Montecatini dove viene ascoltato da Dino Olivieri, Direttore artistico della Voce del Padrone – Columbia, il quale gli farà firmare un contratto discografico.

Virgili rimarrà con questa etichetta discografica per oltre 15 anni, fino alla metà degli anni ‘60.

Con il brano “Addio, sogni di gloria” (di M. Rivi e C. Innocenzi) inciso nel 1950, avrà il suo primo successo internazionale.

Guido Cergoli al piano con Luciano Virgili 1955

Continua ad incidere dischi e già dal 1954 compare ufficialmente nei programmi radiofonici del Radiocorriere della RAI. Lavora ormai frequentemente e diventa una voce della radio.

In una pagina della rivista americana Billboard del 13 febbraio 1954 sono pubblicizzati suoi dischi con RCA Victor, segno del raggiungimento di una certa popolarità anche negli U.S.A..

A metà degli anni ’50, la popolarità nazionale ed internazionale di Luciano Virgili è oggettiva.

È già apparso su moltissime riviste e giornali, ha inciso oltre un centinaio di canzoni e ricevuto complimenti da personaggi molto importanti, nonché ha cantato ed inciso con musicisti e Direttori d’orchestra di primissimo livello.

Partecipa a “canzoni per l’Europa”, a maggio 1956, in un tour con il Maestro Nello Segurini.

Sempre nel 1956 Luciano Virgili vince il disco d’oro come migliore cantante straniero, avendo venduto oltre un milione di dischi negli U.S.A., e ad ottobre è proprio negli Stati Uniti d’America per ritirare il premio e per la sua prima tournée americana.

A marzo dello stesso anno Elvis Presley è appena stato scritturato dalla RCA Victor, provenendo dalla Sun Records ed incide il suo album di esordio con la stessa etichetta del Virgili.

Luciano Virgili con Duke Ellington e con il pianista e direttore d’orchestra Luciano Maraviglia nel 1956

A New York comincia ufficialmente la prima tournée negli Stati Uniti che lo porterà a cantare alla Academy of Music di Brooklyn e, primo interprete di musica leggera, è invitato alla Town Hall, tempio della musica classica.

In due mesi Virgili canterà in diversi teatri negli USA ed in Canada. Sarà ad esempio a: New York, Boston, Toronto, Chicago, San Francisco, Philadelphia, riscuotendo ovunque enorme successo sia di pubblico sia di critica. È acclamato come il Bing Crosby italiano, raccoglie consensi sia dal mondo della lirica (Mario del Monaco) sia da quello della musica leggera locale (Perry Como).

Nel febbraio del 1957 Luciano Virgili partecipa alla settima edizione di Sanremo.

È diretto dal Mo Armando Trovajoli e canterà insieme con Gino Latilla, Gino Baldi, Gianni Ravera ed il Duo Fasano, Poker di voci, e Carla Boni i brani “A poco a poco”, “Finalmente” (M. Rivi-G. Bonavolontà), “Venezia mia” ed “il mio cielo”.

A settembre dello stesso anno vince Piedigrottissima, a Napoli, cantando in italiano “Tu ce l’hai la mamma” ed in napoletano la famosa “Canzuncella gentile”, dei Maestri Luigi e Giuseppe Cioffi.

Il 6 febbraio del 1958 vince il Festival di Velletri, con “La porta verde”. Tuttavia il Festival, nato in “contrapposizione” a Sanremo, viene annullato per brogli.

A giugno del 1960 è per la terza volta al Festival di Napoli, dove canta da solo e non in coppia, “Segretamente”, con cui si classifica terzo; l’editore è De Laurentiis.

A febbraio del 1961 partecipa al Festival italiano alla Carnegie Hall di New York, con “il sole non tramonta” ed “È ancora inverno”, ricevendo un “uragano di applausi”.

A Natale del ’61 partecipa al programma televisivo Canzonissima con “Tempesta”.

A gennaio 1962, Luciano Virgili incide due dischi di Operette, uno insieme a Gianna Galli, l’altro in cui sono presenti anche le esibizioni di Edda Vincenzi e Narciso Parigi.

Al Festival “Canzoni per l’Europa”, organizzato a Saint Vincent, nella Valle d’Aosta, il 27 aprile 1962 vince la “Grolla d’oro” con la canzone “Alla luce del sole”.

Il 9 aprile del 64 torna a cantare alla Carnegie Hall i motivi che lo hanno reso celebre ed alcuni motivi di Sanremo, ottenendo il solito grande successo (da “Maria la O” a “Scettico blues”).

A settembre del ’64 canta al Festival di Napoli, per la quinta volta.

Nella metà degli anni ‘60 Luciano Virgili canta all’Olimpya di Parigi, tra le altre canzoni, le “Foglie morte”, con il Maestro De Ambrogi, riscuotendo ancora una volta un grande successo.

In questa fase continua a collaborare con il Maestro Di Pippo. A gennaio ed a febbraio 1965 partecipa in televisione alla trasmissione Rai “I capostipiti”, dove canta “Per un momento d’amore”.

Tra il 16-18 settembre 1965 partecipa per la sesta ed ultima volta al Festival di Napoli.

Mantenendo il suo stile e sviluppando una vocalità duttile come creta continua a swingare, ad interpretare canzoni popolari, romantiche, nuove e vecchie.

Solo dal 1958 al 1965 pubblica oltre 200 canzoni, con stili, direttori, musicisti anche molto diversi tra loro.

Dopo più di 15 anni di carriera nel suo Paese, Luciano Virgili partirà per gli USA, dove vivrà fino al 1972, continuando a riscuotere successi.

Dopo innumerevoli concerti e successi negli USA, ovunque, tra cui il Madison Square Garden di New York, girando da una parte all’altra di questo Paese, continuamente in viaggio, con sbalzi di temperatura tra i -30 ed i +40, Luciano Virgili comincia a pensare di tornare in Italia, a casa.

Torna in Italia con la famiglia, decide di ritirarsi dalle scene, anche in considerazione di una brutta malattia che lo ha colpito, ed il 18 marzo 1986 si spegne in un ospedale di Prato.

Fortunatamente il suo ricordo è perpetuato grazie alle incisioni pubblicate, all’affetto dei suoi familiari e degli amici, che hanno istituito un centro sociale all’Ardenza (LI) a lui intitolato.

A Roma sono poi organizzati sin dal 2015 appuntamenti di studio in suo onore e dal 2019 un Festival canoro in suo omaggio, in cui gli artisti interpretano solo canzoni da Lui incise.

Nel 2019, proprio all’entrata principale del locale Gambrinus è stata posta una borchia celebrativa dal Comune di Montecatini (PT).

Scopo e missione del Comitato Scientifico Lucano Virgili è far sì che chiunque, almeno una volta nella vita, ascolti il canto ineguagliabile di Luciano Virgili.

Per il sostegno e la pazienza, si ringrazia in modo particolare la famiglia Virgili e l’ardenzino Alessio Ceccarelli. (Fonte: sito www.lucianovirgili.it)

Discografia (parziale)

Album

—-: Luciano Virgili Sings Italian Songs of Love (RCA Victor, LPM 3195), pubblicato negli Stati Uniti d’America

—-: Ricordi di Roma (Odeon, 3C052-17322M)

—-: Luciano Virgili (Combo Record, LP 22004)

—-: Italia canta/Italy sings with Luciano Virgili (Fiesta, FLPS 1494), pubblicato negli Stati Uniti d’America

—-: From Italy Luciano Virgili Sings (Fiesta, FLPS 1552), pubblicato negli Stati Uniti d’America

—-: Canzoni napoletane (La Voce del Padrone, QFLP 4067)

—-: Parlami sotto le stelle (La Voce del Padrone, QELP 8058)

—-: Italian Popular Songs (Capitol Records, T-10054) pubblicato negli Stati Uniti d’America ed in Canada

—-: The Best of Virgili (Fiesta, FLPS 1828), pubblicato negli Stati Uniti d’America

1954: Canzoni del passato (La Voce del Padrone, QDLP 6012)

1955: Canzoni di ieri, di oggi… di sempre (La Voce del Padrone, QDLP 6030)

1955: Vecchie canzoni da vecchi film (La Voce del Padrone, QDLP 6041)

1957: Primo amore (La Voce del Padrone, QDLP 6055)

1958: Canzoni sempre care (La Voce del Padrone, QDLP 6058)

1958: Ricordi di Roma (La Voce del Padrone, QDLP 6075)

1959: Luciano Virgili (La Voce del Padrone, QFLP 4077)

1959: Celebri melodie (La Voce del Padrone, QDLP 6078)

1960: Vecchie canzoni… cari ricordi (La Voce del Padrone, CSDQ 6254)

1960: Virgili of Italy (Capitol Records, ST 10293), pubblicato negli Stati Uniti d’America

1960: Sucessos de Luciano Virgili (Odeon Records, ST 10293), pubblicato in Brasile

1961: Canzoni del passato (La Voce del Padrone, QELP 8019)

1961: Canzoni di ieri, di oggi, di sempre (La Voce del Padrone, QELP 8020)

1961: Canzoni sempre care (La Voce del Padrone, QELP 8021)

1961: España (La Voce del Padrone, QELP 8026)

1961: Ricordi di Roma (La Voce del Padrone, QELP 8027)

1962: Operette (La Voce del Padrone, QELP 8054) con Gianna Galli

1964: Canzoni sempre care N. 2 (La Voce del Padrone, QELP 8111)

1965: Canzoni sempre care N. 3 (La Voce del Padrone, QELP 8136)

1965: Canzoni sempre care N. 4 (La Voce del Padrone, PSQ 029)

1967: Stornelli & Serenate (Combo Record, LP 22002)

1968: Canzoni sempre care N. 6 (La Voce del Padrone, PSQ 058)

1969: Recital (Kansas, L.P. – 6)

1970: Balocchi e profumi (Emidisc, C048-50 401 M)

1975: Prigioniero di un sogno (Penny, REL-ST 19277)

1978: Le canzoni di Luciano Virgili (Dischi Ricordi, ORL 8246)

1980: Tornerai (Ri-Fi, RPO/ST 72032)

1980: 30 anni di successi ([[Duck Record|New Eco], N.E.L.P. 045)

1984: Luciano Virgili (EMI, 1186471)

1989: Violino tzigano (EMI, 54 7918301)

1989: Le più belle di Luciano Virgili (EMI, 0927921392)

2002: Luciano Virgili (Replay Music, RMCD 4207)

2009: Vipera (Hobby & Work, GCA.C.020)

Singoli 

1950: Italia mia/Addio, sogni di gloria!… (La Voce del Padrone, HN 2753)

1952: Il tango delle capinere/Vipera (La Voce del Padrone, HN 2941)

1952: Malafemmena/Bocca desiderata (La Voce del Padrone, HN 2942)

1952: Chitarratella/Surriento d’e nnammurate (La Voce del Padrone, HN 2952)

1953: Lasciami cantare una canzone/Canto della solitudine (La Voce del Padrone, HN 3089)

1954: Balocchi e profumi/Fili d’oro (La Voce del Padrone, HN 3334)

1955: Arrivederci, Roma/Fuoco verde (La Voce del Padrone, HN 3552)

1956: Granada/Come il torrente (La Voce del Padrone, HN 3634)

1957: Cara piccina/Amor di pastorello (La Voce del Padrone, HN 3675)

1957: Giamaica/Ti desidero (La Voce del Padrone, HN 3793)

1957: Ciuffetto rosso/Tu ce l’hai la mamma (La Voce del Padrone, HN 3841)

1957|1958: Maistrale/Sincerità (La Voce del Padrone, HN 3910)

1958: Giamaica/Ti desidero (La Voce del Padrone, 7PQ 2109)

1958: Maistrale/Sincerità (La Voce del Padrone, 7PQ 2125)

1959: Adorami/Io sono il vento (La Voce del Padrone, 7MQ 1172)

1959: Il nostro refrain/… Ma baciami (La Voce del Padrone, 7MQ 1173)

1959: Si’ tu/Solitudine (La Voce del Padrone, 7MQ 1245)

1959: Munasterio ‘e Santa Chiara/Voce ‘e notte (La Voce del Padrone, 7MQ 1257)

1960: Perdoniamoci/Perderti (La Voce del Padrone, 7MQ 1348)

1960: ‘E rrose e tu/Canzone all’antica (La Voce del Padrone, 7MQ 1403)

1960: Segretamente/Sempe tu (La Voce del Padrone, 7MQ 1404)

1960: Nun me parlate ‘e mare/’sti mmane (La Voce del Padrone, 7MQ 1405)

1960: ‘E stelle cadente/Note d’ammore (La Voce del Padrone, 7MQ 1411)

1960: Cantar, io voglio cantar/Passione flamenca (La Voce del Padrone, 7MQ 1486)

1960: Piccola santa/Tornerai (La Voce del Padrone, 7MQ 1495)

1960: Tu che non sai amare!/L’arlecchino gitano (La Voce del Padrone, 7MQ 1509)

1961: Valencia/El relicario (La Voce del Padrone, 7MQ 1534)

1961: Fontane/È ancora inverno (La Voce del Padrone, 7MQ 1573)

1961: Te pigliato ‘o sole/Voce do mare ‘e Napule (La Voce del Padrone, 7MQ 1602)

1961: Sole sole d’oro/’E ddoie Lucie (La Voce del Padrone, 7MQ 1635)

1961: Tempesta/Desperado (La Voce del Padrone, 7MQ 1636)

1961: Quando il sol si spegnerà/Ribellione (La Voce del Padrone, 7MQ 1647)

1962: Tu che mi hai preso il cuore/La strada del bosco (La Voce del Padrone, 7MQ 1693)

1962: Serenata a Venezia/Alla luce del sole (La Voce del Padrone, 7MQ 1709)

1963: Qualcuno verrà/Angelique (La Voce del Padrone, 7MQ 1801)

1964: Per un momento d’amore/Per le strade del Mugello (La Voce del Padrone, 7MQ 1899)

1964: E se domani/Senza parlare (La Voce del Padrone, 7MQ 1912)

1964: Aspettame/Canzunciella napulitana (La Voce del Padrone, 7MQ 1924)

1965: … E te lassaje!/Vicino ‘o mare (La Voce del Padrone, 7MQ 1989)

1966: Stornelli/Giamaica (Combo Record, 4153)

1966: Mandulinata a Napule/Piscatore ‘e Pusilleco (Combo Record, 4184)

1966: Voce ‘e notte/Anema e core (Combo Record, 4185)

1966: Firenze sogna/Piccolissima serenata (Combo Record, 4187)

1970: Arrotino/Il tango del cuore/Campane fiorentine (Lunapark, LK-6; disco tris)

—-: Come le rose…/Parlami d’amore]] (His Master’s Voice, JOM59), pubblicato nel Regno Unito

EP 

1957: Tu ce l’hai la mamma/Ciuffetto rosso/Nnammurata ‘e ‘na vota/Canzuncella gentile (La Voce del Padrone, 7E PQ 601)

1958: Vent’anni/Italia mia/Addio, sogni di gloria!…/Abito da sera (La Voce del Padrone, 7E PQ 601)

1958: Canta se la vuoi cantà/Nannì/Com’è bello fa’ l’amore quanno è sera/Arrivederci Roma (La Voce del Padrone, 7E PQ 603)

1959: Cielo di fuoco/Giamaica/Espana/Gli zingari (La Voce del Padrone, 7E MQ 110)

1959: Reginella campagnola/Piccola santa/Torna al paesello/Balocchi e profumi (La Voce del Padrone, 7EMQ 133)

1963: Un’ora sola ti vorrei/Da te era bello restar/Maria la-O/Estrellita (La Voce del Padrone, 7E MQ 251)

1963: Addormentarmi così/Amore baciami/Venezia, la luna e tu/Parlami sotto le stelle (La Voce del Padrone, 7E MQ 252)

Raccolte/Compilation 

1958: Antologia della canzone napoletana n. 5 (La Voce del Padrone, QCLP 12043), con il brano ‘A vucchella

1961: Selection from New Capitol of The World Albums for August 1961 (Capitol Records, PRO 1868), con i brani Ramona e Ti dirò

1974: Cantando all’italiana (Ri-Fi, REL-ST 19173), con i brani Serenata delle serenatePrigioniero di un sogno e Arrotino

1993: I grandi interpreti della canzone italiana (Rainbow, RBW MC 3216), con i brani Creola e Abat-Jour

1995: Souvenir di Roma (Replay Music, RMCD 4086), con il brano Chitarra romana

—-: Cantando all’italiana (Fiesta, FLPS 1697), con i brani Serenata delle serenatePrigioniero di un sogno e Arrotino, pubblicato negli Stati Uniti d’America

—-: Luciano Tajoli, Luciano Virgili – Vol. 1 (Serie Primavera, P.R. N.1593)

Eventi Commemorativi

Eleonora Almonti vince la 1ª Edizione del Festival Canoro in Omaggio a Luciano Virgili

Annualmente prende luogo il “Festival Canoro in Omaggio a Luca Virgili” organizzata con il patrocinio dell’UNAR e dell’etichetta discografica Bunker Records caratterizzato interpretazioni canore tratte dal “repertorio virgiliano” dei suoi partecipanti.

La prima edizione del 2019, che si è tenuta presso la sede dell’Associazione dei Veneti a Roma, è stata inaugurata da Serena Virgili, nipote del cantante, e vinta dalla cantante romana Eleonora Almonti con i brani “‘A vucchella” e “Ave Maria”.

Bibliografia 

Ettore De Mura, Enciclopedia della canzone napoletanaNapoli, Il Torchio, 1969

Antonio Sciotti, Enciclopedia del festival della canzone napoletana 1952-1981Napoli, Luca Torre Editore, 2011

Collegamenti esterni 

(ENLuciano Virgili, su Discogs, Zink Media. 

(ENLuciano Virgili, su MusicBrainz, MetaBrainz Foundation. 

 Portale Biografie

^ Edizioni Passate, su Luciano Virgili.

^ Festival Canoro – Omaggio a Luciano Virgili, su www.associazioniregionaliunar.it

^ 4° Festival Canoro in onore di Luciano Virgili | C.S.L.V. e Bunker Records, su Luciano Virgili.

(fonte: www.wikipedia.org)

Ufficio Stampa

Marina Bertucci

By MaMa Communication

Cell. 335 7171206

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com