Unlucky to Love You di Mauro John Capece trionfa al Terra Di Siena International Film Festival con due prestigiosi Premi

“Unlucky to Love You” di Mauro John Capece ha brillantemente conquistato il cuore della giuria alla ventisettesima edizione del prestigioso Terra Di Siena International Film Festival, tenutosi nella splendida cornice dell’omonima città.

L’opera cinematografica, diretta da Mauro John Capece, ha ricevuto due importanti premi, consolidando la sua posizione come una delle opere più emozionanti e straordinarie di fine anno: Gran Premio della Critica e Seguso Award all’attore americano Randall Paul.

La rassegna senese presieduta da Maria Pia Corbelli e diretta artisticamente da Antonio Flamini è stata un’edizione molto vibrante e ricca di importanti première.

La delegazione del film, composta dal regista stesso e dagli attori Randall Paul, Corinna Coroneo, Gabriele Silvestrini, Mara D’Alessandro e Fiorella Franco, ha assistito alle proiezioni e alla cerimonia di premiazione.

Il talentuoso attore americano Randall Paul ha ricevuto il riconoscimento della giuria per la sua straordinaria performance (nel film interpreta ben due ruoli), regalando al pubblico un’esperienza intensamente emotiva e coinvolgente: “E’ stato molto bello ricevere questo prestigioso premio. Adoro l’Italia e mi sono trovato molto bene nel girare questo film anche se è stato molto sfidante dato che ho interpretato sia il personaggio del DJ Russel che quello del Dr. Ricciardi”.

L’attrice e sceneggiatrice del film Corinna Coroneo, in viaggio di ritorno da Siena, dichiara: “Sono incredibilmente orgogliosa sia come attrice che come sceneggiatrice, che Unlucky to Love You, film ispirato al cinema indie noir americano, abbia ricevuto il premio della critica al Terra Di Siena International Film Festival. Il mio lavoro di scrittura su questo film è stata un’esperienza creativa incredibile. Ho giocato con il tempo, intrecciando diverse linee temporali e svelando gradualmente i dettagli della storia in modo che gli spettatori potessero coinvolgersi ed emozionarsi nel cercare di mettere insieme i pezzi del puzzle. Ho lavorato a fondo sui personaggi cercando di renderli complessi e intriganti per farne emergere i lati più profondi e bui: ognuno ha una propria storia e una motivazione unica. Questo premio mi riempie di gioia, orgoglio e gratificazione e io non posso che esserne davvero felice”.

Anche Gabriele Silvestrini che interpreta un inquietante governante è molto contento per come è stato accolto il film: “Sono felice perché lavorare a Unlucky to Love You è stato divertente e sfidante. Pensate che vestirsi, truccarsi e avere i capelli come il Maggiordomo di questo film, impiegava tre ore di tempo di preparazione e lavoro. Non vedo l’ora che esca il prossimo film del regista in cui interpreto un ruolo con ancora più timing”.

Il regista Mauro John Capece ha espresso la sua gratitudine verso il Festival e la giuria, affermando: “Ringrazio la Giuria per aver premiato il mio film, a maggior ragione perché si tratta di un’opera molto complessa, pensata e realizzata per i cinefili più accaniti. Si tratta infatti di un omaggio attualizzato al cinema indie noir americano degli anni quaranta e, per questo, la pellicola ripercorre a livello stilistico, con leggerezza, quelle atmosfere ingenue, molto suggestive e dense di phatos. All’epoca, registi come Edgar J. Ulmer, a cui il film è dedicato, sbarcavano il lunario imbarcandosi in decine produzioni realizzate in modo spesso improbabile, semplicemente per sopravvivere e avere un pasto caldo. Ho una grande stima per gli artisti che si sporcano le mani e che le cose le sanno anche realizzare, non semplicemente delegandole o ordinandole. Il grande Peter Bogdanovich disse che nessun regista ha fatto mai film buoni in meno tempo e con meno soldi di Edgar J. Ulmer. Ebbene, per me questo è stato un grande esempio che mi ha ispirato nei momenti più bui della mia carriera. Spero che il mio film possa essere uno sprono per i giovani registi che, a mio parere, dovrebbero trovare in realizzatori come Ulmer il loro riferimento culturale e non in quelli che sanno girare solo nella bambagia, con budget praticamente illimitati”.

“Unlucky to Love You” è un film diretto da Mauro John Capece e prodotto da Leomark Studios e continuerà a incantare agli spettatori in tutto il mondo nel proseguo del suo percorso festivaliero e, soprattutto, in attesa della sua uscita prevista in contemporanea in Nord America e in Italia a fine novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com