FOCUS NELLA MOSTRA AL RAPPORTO TRA L’ARTISTA SPAGNOLO PABLO PICASSO E L’ATTORE ITALIANO RAF VALLONE.

NELLA RHINOCEROS GALLERY DI PALAZZO RHINOCEROS

IDEATO DA ALDA FENDI E PROGETTATO DA JEAN NOUVEL

VIA DEL VELABRO 9 A ROMA-FINO AL 15 MAGGIO 2022

Dopo L’Adolescente di Michelangelo e i San Pietro e San Paolo di El Greco, un nuovo capolavoro delle collezioni del Museo Statale dell’Ermitage di San Pietroburgo in Russia arriva in mostra a Roma grazie al mecenatismo culturale della Fondazione Alda Fendi – Esperimenti. È Giovane donna di Pablo Picasso, un dipinto cubista del 1909 mai esposto prima d’ora in Italia.

Fino al 15 maggio 2022, il dipinto viene presentato al pubblico presso gli spazi espositivi di Rhinoceros Gallery all’interno di Palazzo Rhinoceros, il polo culturale affacciato sull’Arco di Giano e progettato da Jean Nouvel, cuore delle sperimentazioni artistiche e culturali della Fondazione Alda Fendi – Esperimenti.

Raffaele Curi, che traccia la linea artistica della fondazione, costruisce intorno al dipinto di Picasso un’ampia mappa esperienziale con un approccio immersivo e multimediale, in un percorso capace di mescolare musica, danza (dal Ballet Nacional de España al balletto Parade di Erik Satie) e memorie fotografiche della vita del pittore, dedicando inoltre un focus nella mostra al rapporto tra l’artista spagnolo e l’attore italiano Raf Vallone,

uno dei pochi personaggi italiani di cui l’artista fu amico, attraverso le fotografie provenienti dall’archivio del figlio Saverio Vallone. Personaggio di rilievo internazionale, non solo attore ma anche partigiano, calciatore e giornalista, Raf Vallone fu un vero intellettuale dal profilo originalissimo. Una foto lo ritrae a casa di Picasso a Parigi. In un’altra del 1958, scattata nel suo camerino, Vallone è in compagnia del pittore, di Jean-Paul Sartre e di Jacques Prévert, dopo il suo debutto parigino nell’opera teatrale Uno sguardo dal ponte di Arthur Miller con la regia di Peter Brook, che annoverò un successo di pubblico di ben seicento repliche.

Accanto alle fotografie di Vallone, una selezione di immagini dell’eccezionale vita privata di Pablo Picasso: scatti che lo vedono al fianco di tante personalità dell’epoca, appartenenti al mondo dell’arte, del cinema, della letteratura, della politica e che raccontano la costellazione delle sue amicizie, i suoi amori, la mondanità e l’intimità.

Saverio Vallone emozionato e commosso, accompagnato dalla moglie Paola e dai figli Raffaele e Caterina, nipoti del grande Raf Vallone, entusiasti per l’esposizione delle foto in questa importante manifestazione di Pablo Picasso insieme al nonno. Saverio, felicissimo ha ringraziato la signora Fendi per l’attenzione che rivolge alla cultura italiana nel mondo e Raffaele Curi per aver organizzato la grande mostra in onore anche del padre!

In allegato il comunicato ed alcune foto concesse da Saverio Vallone


Presidente Associazione Culturale RomarteventiFrancesca Piggianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com