HAIKU Festival di Arti Effimere
Nuovo Circo, Poesia di Strada e Arte Urbana  

 dal 17 al 26 novembre 2023 – Parco della Pace

Viale Duilio Ciambellotti ingresso Via Vico Viganò | TorBella Monaca

Poesia, Nuovo Circo, Teatro di strada, Teatro delle Ombre, Video reportage, Pittura di strada: il cuore pulsante di HAIKU Festival è effimero, composto dallo stesso materiale delle sensazioni umane, e si esprime attraverso l’incontro con l’identità locale, per destrutturare e svelare i suoi lati più oscuri o più brillanti.

Gli artisti di Haiku _ CIRCO MADERA – prima regionale – ANDREA RIVERA – COMPAGNIA MAGELLANO BARTOLI – SILVIO GIOIA TEATRO DELLE OMBRE – ROBERTO CAPONE CARTAPESTAIO – ANTONIO REZZA – DUO PADELLA

HAIKU Festival di Arti Effimere
Nuovo Circo, Poesia di Strada e Arte Urbana  
 dal 17 al 26 novembre 2023 – Parco della PaceViale Duilio Ciambellotti ingresso Via Vico Viganò | TorBella MonacaPoesia, Nuovo Circo, Teatro di strada, Teatro delle Ombre, Video reportage, Pittura di strada: il cuore pulsante di HAIKU Festival è effimero, composto dallo stesso materiale delle sensazioni umane, e si esprime attraverso l’incontro con l’identità locale, per destrutturare e svelare i suoi lati più oscuri o più brillanti.
Apre le scene il 17 e 18 novembre, per la prima volta a Roma, il Circo Madera, una delle compagnie più vitali di nuovo circo di creazione contemporanea,   con Hesperus – Gran Cabaret Madera, dove musica dal vivo, acrobatica, circo contemporaneo e teatro comico si intrecciano per dare forma a uno  spettacolo al confine tra il reale e il surreale, adatto a tutta la famiglia.  Giochi di parole satiriche, inaspettate improvvisazioni sceniche e canzoni ci attenderanno domenica 19 novembre col nuovo spettacolo di  Andrea Rivera: Qualcuno m’aiuti. In cartellone  anche le nuove produzioni della compagnia di teatro di strada di Magellano Bartoli, la clownerie di Costantino Pucci e le performance itineranti a cura dei Giullari di Periferia. Surreale ed onirico il teatro delle ombre di Silvio Gioia con BanDita, una banda di dieci dita che danza nella luce, un gioco di mani che diventano animali e personaggi; le opere laboratoriali del maestro cartapestaio Roberto Capone, nelle quali i bambini hanno la possibilità di dipingere liberamente una serie di sculture di animali; e lo spettacolo Il Circo in Valigia  di Gianluigi Capone, in cui gli oggetti di una valigia e una buona dose di immaginazione guideranno il pubblico verso il piacere creativo di un gioco poetico e divertente.
Con la partecipazione straordinaria di Antonio Rezza verrà presentata, il 23 novembre, la sua ultima produzione cinematografica Il Cristo in Gola, proiettato in Selezione Ufficiale Fuori Concorso al 40° Torino Film Festival. A chiudere la rassegna 25 e il 26 novembre, About del Duo Padella, in prima romana, tra giocoleria esplosiva, una bici acrobatica e percussioni improbabili, il duo acrobatico più genuino  e scatenato che ci sia indaga il tema dell’amicizia.Nella cornice del Festival si potrà assistere inoltre alle presentazioni delle opere realizzate nei workshop dedicati al quartiere ( con inizio il 6 di novembre): Poesia e Memoria nel video creato in collaborazione con il Teatro Tor Bella Monaca nel contesto del laboratorio Nonn* – Nipote; un video sulla Street Art delle Torri realizzato in collaborazione con il Centro Internazionale Crocevia,  due opere murarie a decorare i muri del parco Calimera e del Parco della Pace di Torre Angela (Municipio Roma 6 di Roma Capitale), da tempo abbandonati all’incuria. Tutti i processi di creazione saranno seguiti e documentati dal team di #PERIFERICA –comunicare la periferia, il laboratorio di digital humanities, finalizzato alla formazione di una redazione di quartiere e da Argoradio, la radio di quartiere del centro potenziale ArgolabHAIKU è un invito a lasciarsi sorprendere, emozionare e stupire attraverso le arti – in particolare quelle effimere e senza l’uso di parole e idioma – in grado di unire e coinvolgere grazie al linguaggio universale ed eterogeneo dei sentimenti.HAIKU Festival di Arti Effimere è un progetto ideato a partire dalle specificità del territorio delle Torri di Roma Est, generato dal ventennio di sperimentazione artistica compiuta dal Kollatino Underground nelle periferie capitoline. Il Festival HAIKU è dedicato alle periferie romane. Voluto, curato e prodotto dal Kollatino Underground. Direzione artistica di Chiara Crupi e Guglielmo Magellano Bartoli
Il progetto è realizzato con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione Generale
Spettacolo ed è vincitore dell’Avviso Pubblico Lo spettacolo dal vivo fuori dal Centro –
Anno 2023 promosso da Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali.
Gratuito su prenotazione obbligatoria per i residenti del Municipio Roma 6  
Prenotazione obbligatoria scrivendo una email a kollatinounderground@gmail.com o chiamando il 3403277470 
Come arrivare:
Bus: 058 – 106 – 20 – 500 | Metro: Linea C- fermata Torre Angela

PROGRAMMA COMPLETO E ACQUISTO ONLINE: 
https://kollatinounderground.eu/haiku/ 
seguici su FB
 https://www.facebook.com/kollatino.underground/ 
seguici su IG https://www.instagram.com/kollatinounderground/
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com