naugurata a Palazzo dei Congressi la seconda edizione del Salone del Turismo. Appuntamento gratuito e aperto a pubblico e operatori
C’è voglia di ripartire e tornare a viaggiare e per scoprire un ampio ventaglio delle migliori mete estere e nazionali a Roma, a Palazzo dei Congressi dal 6 all’8 maggio c’è RTS – Roma Travel Show 2022, con ingresso gratuito e aperto al pubblico e operatori del settore: il Salone del Turismo della Capitale è un punto di incontro tra utente finale e tutti gli attori del Turismo Organizzato, dalle Associazioni di Categoria ai Tour Operator,un’opportunità di rilancio per la filiera organizzata del mondo dei viaggi, basata su criteri di garanzia, sicurezza e assistenza. 

Novità dell’edizione 2022 è lo Speciale Italia, un Paese da esplorare in tutta la sua bellezza e tutta la sua lunghezza, tra 282 siti archeologici, 7.914 km di costa, 1.200 vette alpine, 536 monumenti, 4.158 musei per un totale di 4.976 luoghi da vistare, vivere e gustare. Roma Travel Show contribuisce a questa (ri)scoperta del Bel Paese promuovendo iniziative ecosostenibili, percorsi enogastronomici, turismo lento, sostenendo e incentivando la partecipazione degli operatori di questi speciali settori.

Inaugurata il 6 maggio con incontro sul futuro del turismo
All’inaugurazione di Roma Travel Show, dopo il taglio del nastro alle ore 11, rappresentanti di Regione Lazio, Comune di Roma e Confesercenti si sono confrontati per parlare del futuro del turismo e delle opportunità da cogliere per un rilancio del settore dopo l’arresto dovuto alla pandemia. L’incontro ha visto la partecipazione dell’Assessora al Turismo, Enti Locali, Sicurezza Urbana, Polizia Locale e Semplificazione della Regione Lazio Valentina Corrado; Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma Alessandro Onorato; Presidente Confesercenti Roma Valter Giammaria; Presidente Commissione Turismo Roma Capitale Mariano Angelucci.
 
Il turismo delle “radici” della Regione Lazio
La Regione Lazio presenta al Salone del Turismo la destinazione turistica regionale con l’immenso patrimonio culturale e artistico del territorio laziale, i percorsi naturalistici e storici, i luoghi da scoprire attraverso sapori unici e le comunità che vi abitano, ma non solo. Oltre a presentare l’offerta turistica dell’intero territorio nello stand allestito all’interno della fiera, l’Assessorato al Turismo della Regione Lazio vuole puntare l’attenzione su tematiche ben definite: il turismo delle radici, che rappresenta una strategia integrata per la ripresa del settore, inserita anche nell’investimento per l’«Attrattività dei Borghi»del PNRR, e il turismo esperienziale, mercato in costante crescita che ha trasformato il modo di approcciarsi al viaggio. A tal fine, sono stati organizzati due talk: «Turismo delle Radici: il ruolo della memoria nella promozione del Lazio», in programma sabato 7 maggio alle ore 16:00 e «Lazio Experience: destinazioni da scoprire, esperienze da vivere», in programma domenica 8 maggio alle ore 16:00. 
“Roma Travel Show coinvolge tutta la filiera del mondo dei viaggi. È quindi una vetrina significativa per puntare i riflettori sui «tanti turismi» della destinazione Lazio, ma anche per soffermarsi sulle nuove frontiere del viaggio. Ripercorrendo i luoghi della nostra identità, vengono valorizzate le aree interne e meno conosciute, imprimendo uno slancio utile a colmare il divario di crescita economica, in modo sostenibile e preservando l’unicità del territorio, che si distingue nei mercati nazionali e internazionali per le particolari esperienze che solo nella nostra regione possono essere vissute.”, commenta Valentina Corrado, Assessore al Turismo della Regione Lazio.
 
A piedi o in bicicletta, in kayak o a cavallo nella Toscana autentica
C’è una Toscana ancora da scoprire, autentica e segreta, un territorio che arriva al mare attraverso colline, boschi, oliveti, vigneti, antichi borghi, ville grandiose. È attraversata dal fiume Arno che compie in queste terre l’ultimo suo tratto d’esistenza prima di sfociare in mare, avendo lasciato vita, economia, fertilità. La provincia Pisaè ricca di storia, arte, architettura, artigianato, spettacoli naturali, enogastronomia, tutte peculiarità di un territorio che si apre al mondo sotto il simbolo che più lo rappresenta, la Torre di Pisa. A Roma Travel Show 2022 il marchio Terre di Pisa, una rete organizzativa fra tutti gli attori che di questo spettacolo fanno parte (istituzioni, associazioni di categoria, enti di promozione turistica ma anche produttori, artigiani, imprese), presenta un intreccio di sentieri che attraversano parchi naturali e di scoperte, dalle oasi come quella del lago di Santa Lucefino alla sorprendente atmosfera delle fumarole di Sasso Pisano. Per i biker ci sono le proposte di piste ciclabili lungo il greto dell’Arnoo sugli impervi e ripidi calanchi nei dintorni di Volterra. Bellissimi Val di CecinaParco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccolidove si condensa un’autentica libera volierafra acqua, terra e cielo. Poco oltre, Marina di Pisaè punto di riferimento per i velisti più appassionati. Riserve Naturali in cui riscoprire il suono del silenzio sonola “Foresta di Berignone”,la “Foresta di Monterufoli-Caselli”“Montenero”, 7.100 ettari di paradiso protettoin cui immergersi. La natura della provincia offre tante opportunità per apprezzarne la bellezza a piedi, in bicicletta, in kayak o a cavallo.
 
La Romania non è solo la Transilvania…
La Romania non è solo la Transilvania come la Transilvania non è solo la leggenda di Dracula: meta di turismo lentoe di turismo accessibile (con programmi di viaggio e vacanze per persone con disabilità motorie)il Paese dell’Est Europa è uno scrigno che racchiude al suo interno tesori artistici davvero ammirabili. Come le chiese affrescate anche all’esterno, i monasteri della Bucovina, le chiese lignee che toccano il cielo con le loro guglie ardite inMaramureso quelle sassoni fortificate della Transilvania, rifugio durante gli attacchi di ottomani e tartari. La Transilvania è inoltre ricca di miniere di sale, vere cattedrali sotterranee, grotte e laghi. Per chi ama la natura sono imperdibili le strade di montagna panoramiche e mozzafiato, come il Transfagarasan e la Transalpina, o i percorsi in barca lungo le Gole del Danubio, ma anche nel suo bellissimo Delta, pieno di sorprese e incontri, un viaggio insolito in luoghi insoliti e affascinanti, fuori dal mondo e dal tempo
 
Piešťany, in Slovacchia la più grande isola termale d’Europa
La ricerca di benessere e salute è sempre più centrale nella scelta del viaggio, ancor più in epoca post covid. Si trova in Slovacchia la più grande isola termale, Piešťany, che vanta una lunga storia di cure e relaxe deve la sua fama alle sue uniche sorgenti naturali di acqua minerale termale, che sorgono da una profondità di oltre 2.000 metri. Le numerose terme slovacche, più di 1.620 con sorgenti minerali e 26 con centri benessere, forniscono terapie generali di recupero da centinaia di anni: sull’isola termale di Piešťany ci sono 10 sorgenti minerali, ognuna delle quali proviene da rotture nelle placche tettoniche da 60 a 200 metri sotto terra. La temperatura in superficie è molto calda, 67-69 gradi, e viene raffreddata prima dell’uso nelle terme. L’acqua minerale termale è unica per il suo alto contenuto di zolfo e idrogeno solforato che ha un effetto positivo sulla guarigione della mobilità cronica, delle condizioni muscolari scheletriche e infiammatorie, come artrite e reumatismi. Un’isola “togli stampelle” come vuole la leggenda che tramanda che “gli ospiti che arrivavano con le stampelle se ne vanno senza”. Il luogo ideale per chi ha problemi immunologici, cardiovascolari, cutanei e muscoloscheletrici. Ma non solo: l’isola termale slovacca è vincitrice del Medical Tourism Destination Award 2022 per il suo programma di trattamenti post Covid.
 
Croazia,addio alle restrizioni per l’ingresso nel Paese
Si è veramente pronti a ripartire e la Croazia mette fine a tutte le restrizioni per chi desidera entrare nel suo territorio, che sta registrando “un trend molto positivo grazie al sempre crescente flusso turistico – affermaViviana Vukelić, direttrice per l’Italia dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo in occasione della partecipazione al RTS 2022. Il bilancio delle festività pasquali si è rivelato estremamente positivo, la maggior parte degli ospiti proveniva da Germania, Slovenia, Italia e Austria oltre che dalla stessa Croazia, i risultati ottenuti infondono ottimismo in vista della stagione turistica”Gli obiettivi e le priorità dell’offerta turistica croata è la“destagionalizzazione”attraverso la promozione delle potenzialità del Paese che non offre solo marema anche arte, cultura, turismo all’aria aperta, enogastronomia, turismo sanitario e wellness, turismo attivo, cicloturismo, congressuale, trekking, il tutto accompagnato da una natura bellissima, da aria pulita e da un’attenzione particolare alle tematiche del rispetto ambientale.
 
Spagna e Malesia pronte a recuperare interesse del mercato italiano
Dopo gli anni complicati della pandemia partecipare ad eventi in presenza come RTS è una grande opportunità: lo evidenzia il Consigliere di Turismo dell’Ambasciata di Spagna, Jorge Rubio in occasione della presentazione dello stand di Spagna al Salone del Turismo, dove oltre al desk di Turespañasono presenti 4 espositori importanti come Cantabria, Galizia, Gran Canaria e Formentera. Turespaña, in occasione di Roma Travel Show 2022, pubblicizza anche il Centro Multimediale Interattivo, situato in Piazza di Spagna, dove si svolgono attività di promozione delle destinazioni spagnole attraverso eventi periodici.
Presente alla seconda edizione di Roma Travel Show anche Tourism Malaysia che dà rilevanza ai suoi ‘tanti turismi’: da quello ecosostenibile e ambientale, enogastronomico, culturale, fino alle esperienze slow e spirituali, agli eventi artistici, senza escludere le nuove tendenze come il benessere, i viaggi wow, e quelli personalizzati. “Una fiera dedicata a chi sogna di raggiungere una destinazione specifica o di scoprire nuove opportunità per il proprio viaggio, che si tratti di un viaggio di nozze, emozionale, rilassante, avventuroso o di scoperta – afferma Mohamad Libra Lee Haniff, Direttore Tourism Malaysia Paris, e responsabile per i mercati di Italia, Spagna e Portogallo.  L’evento è totalmente in linea con i piani strategici di Tourism Malaysia che vuole offrire al mercato italiano e ai consumatori un quadro completo della sua variegata offerta e dei suoi prodotti”.
 
Con il patrocinio di ENIT Agenzia Nazionale Turismo, Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma, Unioncamere Lazio, Roma Capitale, Municipio X Roma, Confesercenti, Asso viaggi, Skal International – Roma, Roma Travel Show è un appuntamento atteso da tutta la filiera turistica efficiente e sicura, operatori qualificati che forniscono al viaggiatore risposte professionali, affidabili e sicure. Presenti all’interno di Roma Travel Show anche delle aree riservate al B2B con RTS Business, BMII – Borsa del Matrimonio e l’area Travel Open Village Evolution, realizzato da Travel Quotidiano main media partner della manifestazione. Media partner della seconda edizione di Roma Travel Show anche Radio Vacanze, la web radio di riferimento per tutti coloro interessati al mondo dei viaggi.

Per maggiori informazioni: www.romatravelshow.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com