SVOLGIMENTO 118^ Mostra dei “Cento Pittori via Margutta”
In via Margutta dal 29 OTTOBRE al 1° NOVEMBRE 2022
All’inaugurazione sarà presentato il libro
STORIA DEI CENTO PITTORI VIA MARGUTTA
1° volume documentale e catalogo degli artisti.
Con il contributo di LAZIOCREA 2022

PROGRAMMA

Nello splendido scenario di via MARGUTTA, la strada romana internazionale degli artisti,
l’ASSOCIAZIONE CENTO PITTORI VIA MARGUTTA rinnoverà il magico spettacolo della storica
mostra d’arte, nella sua 118° edizione,

con il patrocinio di

Presidenza della Regione Lazio
Assessorato alla Cultura di i Roma Capitale,
e
Sotto l’alto Patrocinio del Parlamento Europeo,
con il contributo di LAZIO CREA 2022

TEMA DELLA MOSTRA:

CENTO PITTORI PER LA PACE, CENTO COLORI CONTRO LA GUERRA.
Ogni artista dei Cento Pittori realizzerà un’opera sul tema e titolo della mostra. Gli artisti, attraverso
le loro opere, intendono illustrare la bellezza e quanto di positivo si riscontra nell’attuale mondo
contrapponendoli ad ogni forma di violenza e ad ogni tipo di guerra. Ogni artista con il proprio
linguaggio e la propria tecnica dirà no alla guerra e a ogni forma di violenza e sì alla pace. L’Arte
non tace, l’Arte e la bellezza sono strumenti, stimoli e forze contro la violenza, armi pacifiche
contro la guerra. Gli artisti si pongono l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della
pace, della giustizia sociale, della nonviolenza, della libertà, dei diritti umani,
dell’autodeterminazione dei popoli e della solidarietà e sussidiarietà nelle sue molteplici
espressioni.
Il colore è sinonimo di amore per la natura, e l’amore per la natura è un segno di pace,

un grido contro la guerra.

Per questo abbiamo ritenuto di dare un significato a questa mostra in questi tempi difficili in cui è
messa a repentaglio la pace nel mondo. I giornalisti parlano con la penna, i pittori parlano con il
pennello, e con il pennello in mano urlano la necessità del dialogo e il No alla violenza. Via
Margutta è nata come dialogo Artistico. L’Arte esce dagli studi e si mostra sulla strada e crea un
rapporto con la gente, parla con il mondo; il dialogo è la potenza dell’Arte.
L’Arte abbatte i muri e le divisioni, crea i ponti della pace.

Questo è il nostro urlo potente:

QUANDO PARLANO LE ARTI, TACCIONO LE ARMI per sempre.

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA: SABATO 29 ottobre ore 16,00, di fronte alla fontana delle
Arti.

La mostra sarà inaugurata da
Daniele Leodori, Vice Presidente della Regione Lazio,
alla presenza di Federico Mollicone, Presidente dell’ICAS Intergruppo parlamentare Cultura Arte
e Sport.
L’inaugurazione sarò introdotta dal Presidente Luigi Salvatori con gli interventi degli esponenti
delle Istituzioni.

La mostra è stata organizzata dal Vicepresidente Antonio Servillo e dal gruppo del Consiglio
direttivo Franco Dore, Claudia Nardi, Roberta Imperatori, Luciano Fabbrizio, Fausto D’Orazio.
Artisti espositori: circa 100 artisti dei Cento Pittori, tra romani e provenienti da altre parti d’Italia e
d’Europa, venuti da ogni parte d’Europa. Provenienza degli artisti: oltre che da Roma, gli artisti soci
che espongono vengono da varie parti di Italia e del Mondo. in particolare da: Sardegna, Firenze,
Napoli, Caserta, Verona, Spoleto, Olanda, Sofia Bulgaria, Mosca, Sudamerica, Perù, Polonia.
ORARI MOSTRA dalle ore 10 alle ore 20.
INGRESSO GRATUITO.
Saranno garantiti il distanziamento e le norme anticovid.

In attesa della conferma di data per la presentazione ufficiale del libro alla stampa di Montecitorio,
all’inaugurazione sarà presentato il libro

“STORIA DEI CENTO PITTORI VIA MARGUTTA”
1° volume documentale e catalogo degli artisti.

La presentazione del libro avviene sotto l’alto Patrocinio del Parlamento Europeo.
Alla presentazione saranno presenti il Superiore generale dell’Osservatorio diritti umani
Claudio D’Alelio Marescotti ed il critico d’Arte Fattino Tedeschi.
Il libro, nato da un’idea di Antonio Servillo, è stato redatto a cura dell’Associazione Cento Pittori
via Margutta, autore Luigi Salvatori, con la partecipazione dello storico dell’Arte Mirko
Baldassarre, con la presentazione del Presidente regione Lazio Nicola Zingaretti, dell’Assessore
alla Cultura di Roma Capitale Miguel Gotor, di Federico Mollicone già Presidente dell’ICAS
Intergruppo parlamentare Cultura Arte e Sport, e del critico d’Arte Fattino Tedeschi.
Il presidente Luigi Salvatori ringrazia quanti hanno permesso la realizzazione del libro con il loro
contributo, in particolare Barbara Berardicurti, il Direttore Artistico Franco Dore e i consiglieri,
Tiziana Todi e la Galleria Vittoria, Alessandro Filippi, Roberto Tomei, Francesca Di Castro,
Giovanni Spinelli già Presidente della 1° Circoscrizione, Andrea Salvati, Caracci Marco, ed infine
tutti gli artisti dei Cento Pittori.
Il libro è stato realizzato con il contributo economico e partecipativo dei 100 Soci Artisti, con la
compartecipazione economica di LAZIOCREA a seguito del bando per iniziative culturali nel
territorio della Regione Lazio per l’annualità 2022.
Il libro è stato patrocinato dalla Presidenza della Regione Lazio e dell’Assessorato alla Cultura
di i Roma Capitale.
Presentazione del libro di Luigi Salvatori: “Il progetto di redigere il libro storico nasce dalla
necessità di non disperdere un patrimonio artistico-culturale che i Cento Pittori hanno costruito dal
1953 ad oggi, partendo dal lontano 1500 dove si trovano le origini di via Margutta come strada
famosa legata agli artisti dell’epoca rinascimentale e barocca, in particolare quelli venuti dal Nord
Europa, dai pittori fiamminghi a quelli francesi, fino ad arrivare al Novecento con i più famosi pittori
dell’epoca della scuola Romana e della scuola di via Cavour, e poi dal 1970 fino ai nostri giorni,
attraverso un volo artistico culturale.
È una bella storia che vale la pena di raccontare per farla conoscere alla gente, perché rimanga
nella memoria, consapevoli che non c’è futuro, non c’è storia senza una memoria da raccontare e
ricordare. Senza memoria storica, una comunità rischia di perdere e smarrire il significato e il
senso profondo della propria identità culturale e civile; la memoria è il vero cemento tra la passata
generazione e quella contemporanea.
È il primo libro sulla storia dei Cento Pittori via Margutta. Sulla storia di via Margutta e sui pittori del
Novecento sono stati scritti molti libri. Sui Cento Pittori via Margutta nessuno. Per questo mi sono
soffermato principalmente sui nostri pittori scomparsi, come fonte documentale e storica e poi sugli
artisti attuali con una pagina dedicata ad ognuno di loro. Questa storia è stata ricostruita sulla base

della ricerca d’archivio dei nostri documenti, ma soprattutto sulla memoria e sui racconti e
testimonianze degli artisti anziani ancora viventi, delle gallerie d’arte. Probabilmente molte cosa
sono sfuggite o dimenticate. Faccio appello a quanti hanno vissuto di persona questa bellissima
storia per avere documentazioni che potranno essere divulgate in una seconda edizione”.
Verranno di seguito insigniti del premio alla carriera e della carica di Artisti Soci
Ordinari Onorari, con la consegna di una pergamena, in considerazione dei loro meriti
artistici e dei numerosi anni trascorsi fedelmente alla Associazione, i seguenti artisti
veterani dell’Associazione:
Paolo Veneziani
Goffredo Cupini
Ugo Pergoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.